01.06.19

VON TESLA – GANZFELD

Ganzfeld è un fenomeno di percezione causato dall’esposizione a un campo di stimolazione non strutturato e uniforme.
Questa è principalmente la descrizione usata quando si parla di percezioni visive e perdita di profondità di campo e percezione dimensionale.
Ad esempio, quando si guarda a lungo uno schermo rosso a schermo piatto o si rimane per molto tempo in luce rossa diffusa (Ganzfeld Experiment), la nostra capacità di vedere i cambiamenti e ripensare le cose attraverso un insieme distorto di regole.
Nel 2017, durante una residenza alla Biennale di Venezia per lo Studio Venezia di Xavier Veilhan, Von Tesla ha presentato le prime idee per cercare di ottenere un effetto simile attraverso l’uso di più livelli di musica elettronica, con ritmi apparentemente casuali, strati di melodie discordanti e altri trucchi elettronici.
Il risultato è il mastodontico doppio album “Ganzfeld”, 133 minuti di nuova musica che dimostra come Von Tesla sia in grado di progettare un’atmosfera alienante futuristica, portando sempre l’ascoltatore in territori elettronici sconosciuti di caos interpretativo pieno di un’estetica ultraterrena e di un’esperienza attitudine mentale.

Ganzfeld is a phenomenon of perception caused by exposure to an unstructured, uniform stimulation field. This is mostly the description used when talking about visual perceptions and the loss of depth of field and dimensional perception.
For example, when looking at a flat red screen for a long time, or by staying for a long time in diffused red light (Ganzfeld Experiment), our ability to see changes and reimagines things through a distorted set of rules.
In 2017, during a residency at Venezia Biennale for Xavier Veilhan’s “Studio Venezia”, Von Tesla laid down the first ideas for trying to achieve a similar effect through the use of multiple layers of electronic music, with seemingly random beats, layers of discordant melodies and other electronic trickeries.
The result is the mammoth double album “Ganzfeld”, 133 minutes of new music which demonstrates how Von Tesla is able to design an alienating futuristic atmosphere, always bringing the listener into unknown electronic territories of interpretative chaos filled with an otherworldly aesthetic and an experimental driven attitude. 

ARTIST

Von Tesla è un musicista elettronico del nord-est italiano.
Usa hardware analogico e digitale e anche software programmabili per indagare su tutti i diversi aspetti della musica elettronica guidata da battiti. Lo fa da un punto di vista inaspettato, usando ritmi e impulsi asimmetrici come suoni.
Von Tesla crea strutture sonore intricate per mondi immaginari, musica pop per complessi algoritmi di intelligenza artificiale, colonne sonore per velivoli a guida autonoma. Ha pubblicato musica su Tulip Records, Enklav, Nether, Random Numbers e Boring Machines.
Ha suonato in molti locali sperimentali, serate di club e festival, tra cui Codalunga, Crispy, Morse, Node Festival, Occulto, Robot, Saturnalia.

Von Tesla is an electronic musician from the north-east of Italy.
He uses analog and digital hardware and also programmable softwares to investigate all the different aspects of beat driven electronic music. He does it from an unexpected point of view, using asymmetrical rhythms and pulses as sounds. Von Tesla creates intricate sound structures for imaginary worlds, pop music for complex AI algorythms, soundtracks for self- driving aircrafts.
He played in many experimental venues, club nights and festivals, including Codalunga, Crispy, Morse, Node Festival, Occulto, Robot, Saturnalia.

01.06.19 | h.21:00 | c/o Via Buonfanti, 42 – Pistoia