NICOLA RATTI | 06.02.2014

6 Febbraio 2014 ore 21.30

c/o Studio Corte 17 – Via Genova 17/4 –  Prato

NICOLA RATTI
OSSARIO

Attraverso l’utilizzo di suoni generati da sintetizzatori modulari, nastri e campionamenti Ossario si compone di dieci brani – in due volumi – distinti tra di loro e autonomi caratterizzati da scelte compositive più radicali delle precedenti prove discografiche.
L’intento è costruire degli scheletri musicali che per scelta rifiutano di vestirsi di carne e tessuti ma che piuttosto cercano di ridurre al minimo ciò che non è ossatura.
Questa doppia uscita rappresenta la fine di un percorso iniziato con 220 Tones e proseguito con Streengs attraverso una ricerca ritmico/melodica strutturata attorno all’utilizzo di suoni definiti e puntuali come materiale sonoro principale, prima come elemento ritmico poi come impulso elettronico da trasdurre e ora come elemento musicale autonomo.
Suoni semplici come impulsi elettrici e saturazioni da nastro magnetico sono accostati ad elementi sonori appartenenti una grammatica techno spostando l’asse di attenzione in una posizione eccentrica rispetto ad un centro facilmente definibile.

Nicola Ratti è tra gli artisti invitati al Festival Presences Electronique INA GRM 2014, Paris.
Nato a Milano nel 1978. Ha iniziato la sua carriera musicale come chitarrista.
Ultimamente il suo approccio è più focalizzato sulla sperimentazione analogica e installazioni sonore.
Affianca la sua carriera solista a collaborazioni con Giuseppe Ielasi con il quale ha formato il progetto dal titolo Bellows, Attila Faravelli come Faravelliratti e ~Tilde, un trio con Enrico Malatesta e Attila Faravelli.
Dal 2007 al 2013 ha militato come chitarrista nella desertica soundtrack-band Ronin.
Si è esibito dal vivo in Europa e Nord America, e i suoi album sono stati pubblicati da Anticipate, Preservation, Die Schachtel, Entr’acte, Senufo Editions, Megaplomb, Musica Moderna, Boring Machines, Coriolis Sounds, Zymogen, Holidays Rec.

www.nicolaratti.com
www.holidaysrecords.it