12/05/2011 | LUCIANO MAGGIORE / FRANCESCO “FUZZ” BRASINI


Chàsm Achanés
LUCIANO MAGGIORE & FRANCESCO “FUZZ” BRASINI

Una singola, ronzante, traccia di 35 minuti trascina l’ascoltatore in un vortice discendente di risonanze e drones creati da nastri magnetici e chitarre.
Luciani Maggiore E Francesco Brasini hanno generato una temporalità circolare in cui l’ascoltatore viene invitato a ricordare ciò che è passato e ad anticipare ciò che pare avvenire.
Un presente sempre tendente ad altro che sucita un margine sufficiente di incertezza affinchè si insinui il dubbio che la ripetizione avrebbe potuto non realizzarsi. La sensazione che il futuro possa essere sempre sconosciuto.

Luciano Maggiore, musicista e film-maker, sviluppa esperienze di tipo immersivo, dove l’effimero, l’illusorio ed il monumentale convivono creando degli spaesamenti percettivi.
La musica di Luciano Maggiore è fortemente relata all’uso del nastro magnetico come pure dispositivi elettrici di varia natura. Le sue performance sono caratterizzate da un forte impatto in termini di volume e di quantità di informazioni che si intessono tra speakers, orecchio e architettura.
Il suo interesse si snoda tra diversi punti cardine: bellezza, contemplazione, rapporto tra suono e architettura, effetti acustico illusori, improvvisazione, continuum, musica concreta ed elettroacustica ed una moltitudine di non detti che si evincono di volta in volta durante le sue performance. E’ parte di Phonorama, ensemble improvvisativo dall’organico flessibile che coinvolge alcuni tra i migliori musicisti italiani dell’area elettronica. Collabora con Xing, per cui a curato con Valerio Tricoli la rassegna di musica elettronica Desco Music, ed è fondatore di Sant’andrea degli amplificatori (piccola venue segreta per la musica contemporanea).
Lavora ed ha lavorato con Angstarbeiter, John Duncan, Andrew L. Hooker, Domenico Grenci, Sara Pantoli, Virgilio Villoresi, Zapruder Filmmakersgroup, Francesco Fuzz Brasini, Zimmerfrei e altri.
Il suo lavoro è edito da Incudine records, Palustre, Radical Matters e Boring Marchines.
soundcloud.com/lucianomaggiore

Francesco “Fuzz” Brasini, chitarrista e ricercatore sonoro, lavora nel panorama musicale dalla fine degli anni ottanta esplorando diversi generi musicali e tipologie di strumentazione.
La sua ricerca attuale si basa sull’estrapolazione di frequenze ed overtones generati da chitarre elettriche autocostruite, sulla creazione di effetti spaziali e textures sonore come in Sevenguitars e String Resonances, i suoi ultimi due progetti in solo.
Da alcuni anni collabora con ZAPRUDERfilmmakersgroup nella realizzazione di colonne sonore per film e installazioni (Daimon, Pletora, Cock-Crow, Fault, All Inclusive) e nell’elaborazione di progetti sonori (Criptofonia e (s)wing). Ha inoltre collaborato con Giancarlo Bianchini (AZT/Hotel Nuclear), Luciano Maggiore, Pietro Riparbelli e Dario Neri.
Alcuni suoi lavori recenti sono usciti per le etichette Radical Matters e Boring Machines.
soundcloud.com/francescofuzzbrasini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: