MG_0111_little-470x260
24 Aprile 2014 ore 21.30
c/o Studio Corte 17
Via Genova 17/4 – Prato

LUMINANCE RATIO

Luminance Ratio è uno sforzo collaborativo che unisce i sound artist Gianmaria Aprile (Ultraviolet Makes Me sick, fratto9under the sky records, Pipeline Trio/Quartet), Andrea Ferraris (Airchamber 3, Ur,Ulna, John Russel, Sil Muir), Luca Mauri (I/O, Two Dead Bodies) e Luca Sigurtà (Harshcore).

Il primo disco “Like Little Garrisons Besieged” del 2009, li porta lontano dalle loro rispettive discografie e li trova a navigare nelle apparentemente tranquille acque del free-folk, dell’elettroacustica e dei minimal drones.
La musica, derivante da sessioni live e da un meticoloso lavoro in studio, è pensata per combinare l’elettronica con l’analogico e gli strumenti tradizionali: laptop, chitarre acustiche ed elettriche, microfoni a contatto, vibrafono, glockenspiel, minidisc, rimshot e cembali, synth, percussioni, Kaoss Pad ed effetti a pedale.

Nel 2012, Fratto9 under the sky e Kinky Gabber rilasciano il primo volume della serie “Seven Inch Series”, una serie di 7″ limitati e colorati, in cui i Luminance Ratio collaborano con diversi artisti e musicisti della scena ambient ed elettroacustica di tutto il mondo. Questo primo capitolo presenta un brano del musicista, artista e performer americano Steve Roden. Il secondo volume, uscito nel gennaio 2013, vede protagonista il musicista australiano Oren Ambarchi.
A settembre 2013 è uscito “Reverie” Lp , sull’etichetta polacca Bocian Records.
Alla fine di aprile 2014 è prevista l’uscita del terzo capitolo della serie “Seven Inch Series” con il compositore Yannis Kyriakides.

www.luminanceratio.com

Nub Project Space
c/o Studio Corte 17
Via Genova 17/4 – Prato
ingresso 5 euro

08 Aprile 2014 ore 21.30
c/o Studio Corte 17
Via Genova 17/4 – Prato

iii – NO PATENT PENDING #9

No Patent Pending e’ un programma itinerante dedicato a pratiche performative che indagano le relazioni tra suono, immagine, corpo e spazio attraverso media idiosincratici.
La nona edizione del programma avra’ la partecipazione di Mariska de Groot, Dieter Vandoren, Yolanda Uriz, Wen Chin Fu e Matteo Marangoni con una serie di interventi negli spazi del NUB a Prato.
Il programma e’ presentato dal collettivo iii, gruppo interdisciplinare con base all’Aia in Olanda, che sviluppa un percorso di ricerca in cui l’invenzione di apparati tecnici si offre come chiave di accesso a cosmologie personali dove il reale e’ alla base del rito.

www.iiinitiative.org

M.deGroot03-photo_by_Ed_Jansen
spine-spinning
P1000638
Nub Project Space
c/o Studio Corte 17
Via Genova 17/4 – Prato
ingresso 5 euro

bannernub

A.I.P.S. presenta
BECOMING SOUND WORKSHOP – Le Cattedrali tra visibile ed invisibile
un progetto in collaborazione con NUB
26 e 27 Aprile 2014

c/o Studio Corte 17
Via Genova 17/4 – Prato

IL PROGETTO
Becoming sound è un progetto site-specific di sound art che vuole mostrare il processo stesso di creazione di un’opera; dall’indagine fino alla realizzazione. Il progetto si sviluppa su tre steps:

1- una mappatura sonora delle cattedrali della città che ospita il progetto – archiviazione e archeoacustica
2- un’installazione sonora – abitare l’opera
3- una sound-performance realizzata con le sorgenti sonore riprese all’interno delle cattedrali -ri-significazione dei luoghi

METODOLOGIA E PROGRAMMA
I tre steps sono sviluppati attraverso un workshop che prevede moduli teorico-pratici che si svilupperanno nei giorni 26 e 27 Aprile, presso lo spazio NUB a Prato, come segue:
- lezione teorica con i partecipanti (sab 26 h10 – 13);
- soundwalk per la mappatura sonora in location (cattedrali) con i partecipanti (sab 26 e dom 27, h 15 – 18);
- installazione con i partecipanti e performance finale (Alessio Ballerini + Pietro Riparbelli) con i suoni registrati durante la soundwalk (dom 27, h 18 – 21)

1) TEORIA: Il Paesaggio sonoro tra ecologia ed estetica; Tecniche di registrazione microfonica; Definizione di una mappa sonora, pratica delle soundwalks (passeggiate sonore); Costruire con i Suoni; Elementi di Sound Art; Pulizia dell’orecchio; Il designer acustico; Presentazione del progetto “CATHEDRALS” (Archivio delle registrazioni di luoghi sacri nel mondo); Piani d’indagine del progetto (dimensione storica e ricerca sull’archeoacustica); Sviluppo di una particolare disposizione all’ascolto.

2) PRATICA: Soundwalk e registrazioni sonore di cattedrali. Allestimento dell’installazione sonora e visiva. I registratori audio digitali ed ulteriori attrezzature saranno messi a disposizione dei partecipanti.

Per maggiorni informanzioni sul progetto Becoming Sound:
http://www.archivioitalianopaesaggisonori.it/archivio/becomingsound

A CHI È RIVOLTO
Il workshop è rivolto a tutti fino un massimo di 20 persone. Nelle passate edizioni hanno partecipato psicologi, studenti, ingegneri, architetti, urbanisti, videomakers, fotografi, musicisti e interessati. Non è richiesta pertanto alcuna preparazione specifica sull’argomento, in sede verrano fornite tutte le basi per poter affrontare al meglio le giornate.

COME ISCRIVERSI
È possibile iscriversi compilando il modulo online seguendo il seguente link:
http://www.archivioitalianopaesaggisonori.it/archivio/webform/becoming-sound-workshop-le-cattedrali-tra-visibile-ed-invisibile

INFO
info@archivioitalianopaesaggisonori.it
a
ss.cult.nub@gmail.com

kletkaweb

KLETKA
14 Marzo 2014 ore 22.00
c/o Studio Corte 17
Via Genova 17/4 – Prato

Kletka nasce dalla volontà di dare spazio all’interno della nostra programmazione ad alcuni giovani musicisti attivi sul territorio pratese.
Si articolerà in due serate, la prima venerdì 14 marzo e la seconda venerdì 18 aprile, all’interno delle quali saranno presentati progetti eterogenei sia nelle modalità che nei contenuti; passando dall’elettronica più sperimentale e l’elettroacustica fino alla techno.

Un ringraziamento particolare va a Jacopo Buono che ha curato con noi la programmazione delle due serate e ne ha realizzato la grafica.

1491412_10202224682650706_1342589410_o
MONOKI + HAMARANTA 

[live]
Monoki suona e compone musica elettronica.
La contamina e la scompone. Dal vivo la riassembla. Ha all’attivo l’ album Fairytales4teens, frutto di unamaturata esperienza nell’uso di strumenti elettronicianalogici e digitali. Registrato in varie città italianee masterizzato a Los Angeles. Ogni performance si colora del visual live diHamaranta.
Il lavoro di Hamaranta si muove in piú direzioni: silascia ispirare dal ritmo e dalla melodia per la creazione dei videoclip, diventa elemento fluido eplastico durante i live. Suoni e immagini realizzati dal vivo lavorano inparallelo per creare un habitat dove l’ascoltatorepuò vivere le sue suggestioni.
soundcloud.com/Monoki-1 

2
BIL 

[live]
Il suo nome significa forse “istante”, “attimo” e va presumibilmente connesso alla scansione astrale del tempo o a una particolare forza sovrannaturale che si manifesta in momenti prestabiliti, come forse la ciclicità della forza lunare.
Rappresenta nel concetto musicale la fase dei suoni che come una marea inondano la mente.
soundcloud.com/pointrecordsbil

 

andrealenzi
LA (El Ei)

[djset]
Appassionato ai limiti dell’ossessione fin da piccolo alla musica tanto quanto alle serate nei club, Andrea Lenzi (anche “Danilo”) suona nei principali locali fiorentini e toscani e collabora in numerosi progetti musicali.
LA (El Ei) è una proposta puramente elettronica spinta da una costante ricerca di nuove contaminazioni musicali.
www.mixcloud.com/LoopzillaRadioShow/la-kletka

24/09/2007 22.06
MOKA PROJECT

[vjset]
Il gruppo composto da Francesco Guarna, Mauro Mongatti e Alessandro Mocciaro nasce nel 2006 in una collaborazione con gli Oranjet. Il moka_project si approccia al visual partendo dalla passione che lega i componenti del gruppo al cinema, fotografia e video arte.
E’ proprio tra cinema e video performance che cerca il connubio con il quale identificare i propri lavori. Il fascino e la potenzialità dell’immagine in tutte le sue forme lo spinge a lavorare in ambiti artistici diversi. Il moka_project accompagna gruppi musicali e si propone come parte attiva dello spettacolo e non solo come elemento scenografico. Lavora a stretto contatto con gli artisti amalgamando suono e immagine. Ogni produzione trae la propria identità dalla sinergia di questi due elementi, rendendo ogni spettacolo unico.

Nub Project Space
c/o Studio Corte 17
Via Genova 17/4 – Prato
ingresso libero
nubprojectspace.com

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 534 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: